Correre: consigli generali. Che scarpe usare, quale abbigliamento, su quale terreno correre. Come fare riscaldamento e stretching. Consigli sulla salute e sullo stile.

Acqui Run gli specialisti della corsa Articoli Sportivi abbigliamento

Running

Scarpe Running Donna
Scarpe Running Uomo
Massimo ammortizzamento

Stabili
Superleggere
Intermedie
Trail

Scarpe da Running con sconto

Running Donna Scontate
Running Uomo Scontate

Abbigliamento e scarpe da corsaL'ABBIGLIAMENTO
L'abbigliamento che si usa per la corsa dipende dalle condizioni climatiche, oltre che dalle proprie sensazioni, sudare può far bene ma bisogna evitare di rimanere con l'umidità addosso, quindi specialmente in inverno diventa fondamentale l'utilizzo di abbigliamento tecnico per evitare di prendersi dei malanni. In estate con temperatura ed umidità elevate la sudorazione è molto intensa, è opportuno correre con una canottiera, anche traforata, e pantaloncini in modo da esporre gran parte del corpo all'aria per allontanare il calore in eccesso. Non si deve assolutamente correre con tute impermeabili o di nylon per sudare allo scopo di perdere peso. In primavera e autunno si può correre con una maglietta e i pantaloncini o, se la temperatura lo richiede, un giubbino da running. (le gambe patiscono meno perchè in esse si produce molto calore per lo sforzo muscolare).
Consigli per correreIn inverno si corre coperti con calzamaglia e, quando fa molto freddo maglie termiche e giubbotto. E' opportuno inoltre usare i guanti perchè alle mani arriva poco sangue e si raffreddano facilmente e, se occorre, un berretto o una fascia sulla fronte. (non esagerate nel coprirvi perchè dopo pochi minuti l'organismo si scalda e potreste sudare eccessivamente). Con la pioggia se ve la sentite di correre si può usare un tessuto tecnico, il gore-tex, che vi permette di correre a lungo senza inzupparvi e consente la traspirazione del sudore. Col vento si puo indossare un k-way, anche senza maniche, per evitare che si raffreddi in torace (meglio se con la parte posteriore in rete per smaltire il sudore).

CONSIGLI GENERALI
Correre è un'attività fisica che impegna in modo particolare il sistema cardiocircolatorio, prima di iniziare è quindi consigliabile sottoporsi ad una visita medica basata sostanzialmente su un elettrocardiogramma, questa visita è obbligatoria se intendete tesserarvi per una società sportiva. Chi è giovane, non ha problemi di peso, non fuma ed è comunque in discrete condizioni fisiche può iniziare subito a correre, per gli altri è consigliabile preparare l'organismo con alcune sedute in cui si cammina solamente, quindi altre in cui si alterna marcia a corsa per poi passare a quelle di sola corsa, naturalmente molto lenta nei primi allenamenti con incrementi di percorrenza nell'ordine del 3 - 5 % (iniziare a correre senza la giusta progressione può portare a spiacevoli inconvenienti fisici).
La corsa è un tipo di attività fisica definita "aerobica", cioè la quantità di ossigeno immessa nei polmoni deve essere sufficiente per lo sforzo della corsa ed alla fine ci si deve sentire stanchi ma non eccessivamente; un metodo empirico per sapere che lo sforzo non è eccessivo consiste nel fatto di avere, mentre si corre, anche il fiato per parlare.
Utilizzando un cardiofrequenzimetro si può dosare con più precisione lo sforzo, infatti il ritmo cardiaco non deve superare l'80% di quello massimo che si calcola sottraendo da 220 la propria età (per una persona di 40 anni: 220-40=180x80%=144 battiti al minuto, nell'allenamento non si devono superare i 140-145 battiti al minuto); senza questo strumento si possono contare i battiti i primi dieci secondi dopo che ci si è fermati con l'indice sulla carotide moltiplicando per sei.
Il giorno dopo aver corso si può avvertire un indolenzimento ai muscoli delle gambe, che è l'avviso dell'organismo a non esagerare (generalmente è meglio correre a giorni alterni per recuperare al meglio). Col passare delle settimane il corpo si abitua alla corsa e gli indolenzimenti a muscoli e articolazioni dovrebbero scomparire

RISCALDAMENTO E STRETCHING

Prima di iniziare una seduta di corsa è buona regola fare alcuni esercizi di mobilità articolare con movimenti controllati e mai forzati, poi è opportuno riscaldare muscoli e articolazioni iniziando a camminare per due o tre minuti, passando poi alla corsa molto lenta per altri due o tre minuti, quindi aumentando l'andatura. Terminata la corsa è opportuno fare alcuni esercizi di allungamento muscolare. Lo stretching, se fatto con regolarità, è ottimo per prevenire infortuni, perchè ristabilisce la giusta lunghezza di fibre muscolari e tendini. I gruppi muscolari interessati sono quelli dei polpacci, la parte anteriore e posteriore delle cosce e i glutei. Trovata la posizione di leggero allungamento muscolare questa va mantenuta per 15-20 secondi (il muscolo non deve mai fare male) e ripetuta due o tre volte (classica è la posizione del podista con una gamba sullo schienale di una panchina e la mani che si allungano ad afferrare la caviglia).

LE SCARPE
Un buon paio di scarpe non serve per andare più forte, ma per evitare tutta una serie di disturbi a carico di tendini ed articolazioni dell'apparato locomotore che, se anche non gravi, possono essere fastidiosi. Un paio di scarpe troppo leggere, anche se psicologicamente attirano perchè si pensa di fare meno fatica a correre, possono non essere sufficientemente solide per attutire l'impatto con il terreno, il peso di una scarpa dovrebbe essere compreso tra i 300 e i 400 grammi ed essa dovrebbe avere una suola sufficientemente larga da offrire una buona stabilità e l'intersuola abbastanza morbida (ma non troppo) per ammortizzare bene l'impatto. La suola è in funzione del tipo di terreno sul quale si corre abitualmente, a chi corre su prati e sentieri occorre un battistrada ben artigliato per avere una buona presa sul terreno; chi invece si allena su asfalto non deve averla molto in rilievo. La parte posteriore deve tenere ben ferma la caviglia e la zona dove poggia sul tendine di Achille deve essere morbida e non stringere nè creare pressioni.

LA SALUTE DI CHI CORRE
L'effetto principale della corsa, oltre ad un miglioramento generale dell'efficienza fisica, lo si ha nei confronti del sistema cardiocircolatorio, con un aumento del volume del cuore, una diminuzione della frequenza cardiaca a riposo, una miglior elasticità delle arterie ed una piu efficiente distribuzione dei capillari nei muscoli; fattori questi che diminuiscono il pericolo di infarti, arteriosclerosi e malattie cardiache in generale. Si può notare anche, in chi corre da tempo con regolarità, un miglioramento del metabolismo dei grassi con una tendenza a stabilizzare il livello del colesterolo. Nella donna nell'età della menopausa, in cui vi è tendenza alla decalcificazione delle ossa e all'osteoporosi è importante abbinare una dieta con un buon contenuto di calcio (latte, formaggi etc.) alla corsa (che stimolando l'apparato scheletrico aiuta a fissare il calcio) perchè l'organismo trattenga e fissi alle ossa il calcio e le ossa non perdano minerali diventando fragili. Anche l'apparato respiratorio ha dei benefici dal correre con costanza, chi corre da tempo risulta essere più temprato nei confronti del freddo e meno predisposto a malattie da raffreddamento e influenze.  

DOVE CORRERE
E' meglio correre nel verde della campagna o di un parco cittadino che in mezzo al traffico, sia perchè non è molto salutare respirare i gas di scarico delle auto, sia per una questione di sicurezza. Le prime sedute di allenamento è opportuno che siano fatte in pianura, perchè lo sforzo necessario per superare una salita può essere eccessivo.

IL TERRENO
L'asfalto può essere un buon terreno di allenamento, anche se la sua superficie risulta abbastanza dura e l'impatto col terreno potrebbe causare problemi, specie all'inizio. Al mare è piacevole correre sulla spiaggia, anche se può procurare problemi alla colonna vertebrale per il carico naturale a cui è sottoposta. Il terreno erboso è ottimo per correre, morbido e naturale, è da evitare solo se bagnato e non si hanno scarpe da trail antiscivolo o troppo sconnesso (c'è il pericolo di una distorsione). Lo sterrato rappresenta un'altra buona alternativa, anche se più faticoso dell'asfalto è nettamente più morbido, attutisce bene l'impatto e non mette a rischio legamenti e articolazioni.

LO STILE
Se per stile si intende la funzionalità del gesto avere un buono stile è vantaggioso per due motivi: perché a parità di altri fattori chi corre bene va più forte e perché si possono evitare quei disturbi infiammatori a tendini e legamenti che a volte colpiscono chi corre. Ognuno di noi ha uno stile personale che è la conseguenza della propria struttura fisica e dell'adattamento dell'organismo ad una corsa poco dispendiosa in termini di energia. Non bisogna comunque correre sulle punte per non affaticare eccessivamente i polpacci, ma nemmeno arrivare a terra con il piede piatto "ciabattando"; il passo deve essere una specie di "rullata" toccando terra prima col tallone, per poi passare col peso del corpo sulla pianta del piede e poi verso la punta nella fase di spinta, le ginocchia avanzano in modo naturale senza movimenti eccessivi verso l'alto.
Le braccia assumono una posizione naturale a 90 gradi e mosse in modo coordinato con le gambe e le spalle non devono essere rigide e contratte così come le mani che non vanno chiuse a pugno ma aperte in posizione naturale per permettere un miglior ritorno del flusso sanguigno e una conseguente buona ossigenazione (ogni tanto si possono abbandonare le braccia lungo il corpo per alcuni secondi per aiutarti a rilassarle).
La respirazione non deve essere forzata, respirando con la bocca si immette più facilmente aria nei polmoni ma, specie con il clima freddo, la respirazione con il naso permette di riscaldare e umidificare l'aria al suo ingresso nell'organismo.

Tempo libero

Scarpe da Jogging
Scarpe da Volley
Scarpe Chiodate
Scarpe Bimbo
Cronometri
GPS portatili
Calze Tecniche
Solette
Tempo Libero

Acqui Run è in Corso Bagni, 119 ad Acqui Terme (Alessandria) - Piemonte
Tel e Fax 0144.356974 - PI 02130820067 - E-mail: walterunningetalice.it
Scarpe e Abbigliamento Tecnico - Gli specialisti della corsa
Orari: Lunedì - 15.30 - 19.30 Dal martedì al sabato: 9.00 - 12.30 / 15.30 - 19.30
Tabelle di allenamento e consigli personalizzati
Creazione siti internet Idea Siti